Consigli di base per la scelta degli oli essenziali nella "profumeria fai da te"!

22.02.2013 12:02

Cara amica, se sei solita seguire le mie rubriche e in particolare il mio “Angolo del profumiere” avrai gia' sicuramente capito quanto puo' essere divertente e soprattutto molto soddisfacente creare il proprio profumo personale con l'utilizzo degli oli essenziali.

Si tratta di una procedura davvero semplicissima: basta comprare gli oli essenziali di cui abbiamo bisogno e miscelarli attraverso un'operazione davvero alla portata di tutti.

Ma prima che tu vada a fare i tuoi acquisti “profumosi” vorrei darti alcuni suggerimenti e consigli utili per un acquisto intelligente sicuro e di qualita'.

 

Per prima cosa è di fondamentale importanza che gli oli essenziali siano assolutamente puri e non diluiti.

Un buon indicatore è dato dallo stesso profumo: l'odore dell'olio essenziale puro infatti è percepibile anche a 4-5 cm di distanza dalla boccetta che lo contiene; non è quindi obbligatorio posizionare il contenitore direttamente sotto al naso.

Un altro utile indicatore lo potete ottenere facendo cadere una goccia di olio su un foglio di carta: l'olio puro si allarga rapidamente sulla carta, evapora in breve tempo e lascia un leggerissimo alone, se invece lascia una macchia oleosa molto probabilmente si tratta di un olio adulterato.

 

Un consiglio utilissimo per ottenere buoni risultati nella creazione dei profumi è paradossalmente quella di non annusare gli oli essenziali per troppo tempo durante lo stesso giorno: esiste una forma di assuefazione del senso dell'odorato che dopo un po' di tempo non è più in grado di percepire le differenze tra una fragranza e l'altra.

 

La varieta' degli oli essenziali e il loro modo per ottenerli li rende più o meno costosi: se li trovate tutti allo stesso prezzo ci sono ottime possibilità che si tratti di oli sintetici o comunque non puri al 100%.

Se l'uso che dovete fare degli oli essenziali è prettamente “profumistico” non mi sento nemmeno di dirvi di scartare a priori gli oli sintetici: hanno sicuramente un costo inferiore rispetto a quelli puri e il profumo è relativamente gradevole (anche se è la durata è inferiore).

Se invece l'uso che ne dovete fare e' cosmetico o terapeutico dovete assolutamente accertarvi della purezza e della naturalità degli oli essenziali in quanto solo loro hanno le proprietà giuste per ottenere i risultati che desiderate.

 

Una buona abitudine è anche quella di leggere le etichette: state attenti se sulla confezione ci sono diciture come “olio di profumo” o “olio profumato”.

 

Evitate l'acquisto di oli essenziali contenuti in bottiglie di plastica: essa si puo' sciogliere nell'olio e conseguentemente renderlo contaminato.

L'olio puro è sempre e solo conservato e venduto in bottigliette di vetro scuro per proteggerlo dalla luce.

 

Bene! Queste solo le prime dritte per avvicinarvi al mondo dei profumi con gli oli essenziali!