Durata degli oli essenziali: per quanto tempo rimangono efficaci?

05.02.2014 20:47

Gli oli essenziali sono composti volatili che sono sensibili al calore, alla luce e all’ossigeno.

Mentre alcuni oli essenziali “migliorano con l'età”, come il patchouli e il

sandalo, la maggior parte di loro hanno una durata che in media varia da 1

a 5 anni.

 

Per fare qualche esempio gli oli essenziali di agrumi durano generalmente da

1 a 2 anni, quello di Lavanda 5 anni, quello di Eucalipto dai 2 ai 3 anni,

quello di Incenso circa 5 anni, quello di Menta Piperita dai 4 ai 5 anni,

quello di Lemongrass dai 2 ai 3 anni, quello di Rosmarino dai 3 ai 4 anni e

quello di Tea Tree dai 3 ai 4 anni.

 

Il pericolo piu' importante nel mantenimento della buona qualita' degli oli

essenziali e' l'ossidazione.

Il cambiamento chimico che avviene durante questo processo si traduce in una minore efficacia terapeutica e in un piu' alto rischio di irritazione

cutanea.

 

Un uso corretto degli oli essenziali e una buona manutenzione durante il

loro utilizzo consentono alle loro eccellenti proprieta' curative di rimanere

inalterate.

 

In particolare modo gli oli essenziali:

 

1) vanno tenuti in un luogo fresco e buio

2) il coperchio va rimesso il prima possibile dopo l'uso per evitare che

entri troppa aria a contatto con l'olio

3) non vanno lasciati in luoghi caldi (ad esempio in macchina durante

l'estate)

4) quelli agrumati come quelli di Limone, Arancio o Bergamotto vanno

preferibilmente tenuti in frigorifero durante la stagione calda.

 

Una buona abitudine per capire se il nostro olio essenziale e' ancora

efficace e soprattutto sicuro e' quello di annotare sull'etichetta la data

di acquisto.

In questo modo saprete sempre se potete utilizzarlo ancora e quanto manca

al suo completo inutilizzo.

 

Niente paura pero' se vi accorgete di avere in casa degli oli essenziali

scaduti.

Potete infatti riciclarli come profumatori per la casa o come antibatterici per gli scarichi di bagno e cucina.

Potete metterne una o due gocce nella parte inferiore dei bidoni della

spazzatura ogni volta che cambiate il sacchetto oppure una o due gocce nella

parte interna dei rotoli di carta igienica.

Per mantenere puliti e disinfettati gli scarichi di bagno e cucina potete

mettere 4 o 5 gocce di oli essenziali in una tazza grande di acqua bollente

e versarli nei condotti.

 

Gli usi che si possono fare con gli oli essenziali scaduti sono molti e

tutti diversi e non manchero' di approfondire il discorso nei prossimi

appuntamenti.

L'unica raccomandazione e' quella di non usarli mai sulla pelle o sulle

mucose per evitare di incorrere in spiacevoli e pericolose irritazioni

cutanee.

 

By Federica

Scopri il mio libro Ricette di salute e bellezza con gli oli essenziali

 

Non perdere mai nemmeno un articolo. Iscriviti alla mia Newsletter!


© RIPRODUZIONE RISERVATA