Aceto di Arance: come crearlo e rendere la tua pelle fresca e luminosa

21.01.2014 20:40

Saro' sincera! L'aceto di arance e' stata davvero una bellissima sorpresa!

Vuoi perche' le arance sono uno dei miei frutti preferiti, vuoi perche' il profumo dell'olio essenziale e' in assoluto il mio prediletto, fatto sta che quando ho scoperto la ricetta non ho potuto fare altro che provarla immediatamente.
E ne sono rimasta entusiasta!
Non puo' mancare alla mattina per
dare alla mia pelle una bella sferzata di energia e alla sera per completare la detersione.
E poi me lo sniffo ben benino e comincio la giornata con una marcia in piu'!


Produrre l'aceto di arance e' semplicissimo. Per chi ha gia' dimestichezza con gli oleoliti quello che scrivero' sara' di una banalita' assurda ma per chi invece non ne ha mai fatti ecco il procedimento per creare l'aceto di arance:

  1. procuratevi tre o quattro arance rigorosamente biologiche. Questo e' molto importante perche' dovrete utilizzare la buccia per cui meno pesticidi e sostanze chimiche sono depositate su di esse meglio e'!!!

  2. lavate accuratamente tutta la buccia, potete aiutarvi anche con uno spazzolino da denti che non usate piu', l'importante e' pulire perfettamente la buccia cercando di rimuovere ogni impurita'.

  3. procedete ad asciugarle perfettamente, sulla buccia non devono rimanere residui d'acqua.

  4. adesso tagliatele a spicchi e separare la buccia dalla polpa.

  5. prendete un contenitore di vetro, pulitelo ed asciugatelo perfettamente.

  6. inserite le bucce all'interno del contenitore e versate tanto aceto di mele biologico quanto ne serve per coprire perfettamente le bucce.

  7. una volta inseriti tutti gli ingredienti chiudete il contenitore con il coperchio e agitate vigorosamente.

  8. riponete in un luogo fresco, asciutto e buio il vostro futuro aceto di arance per circa 15 giorni. Ricordatevi di agitarlo almeno una volta al giorno per favorire la miscelazione delle bucce con l'aceto di mele.

  9. infine filtrate il tutto con un colino a maglie molto piccole oppure con un tessuto/garza e conservate il vostro aceto in un contenitore sempre di vetro possibilmente scuro.


    Come anticipato poche righe fa questo aceto e' speciale per la pelle sia del viso che del corpo, per darle luminosita' e freschezza e per circondarla di quel meraviglioso profumino di arance.

    Raccomando solo una cosa: l'aceto di mele, pur essendo piu' leggero di quello classico di vino, e' pur sempre un aceto, per cui
    se avete la pelle sensibile o delicata come la mia e' necessario allungare l'aceto di arance ottenuto con dell'acqua distillata o meglio ancora con delle acque aromatiche per evitare di avvertire la classica sensazione di bruciore.
    La proporzione che uso io ad esempio e' una parte di aceto di arance e 2 di acqua distillata o aromatica, a volte aumento la quantita' di acqua se sento ancora un po' di bruciore.

    Ovviamente
    l'aceto di arance e' ottimo anche per i capelli.
    E' risaputo che l'aceto nell'ultimo lavaggio rende i capelli piu' lucidi e brillanti, la regola vale anche per questo aceto! Per cui mi raccomando provate a farlo e fatemi sapete con i vostri commenti come e ' andata e se vi siete trovati bene!!!!


    By Federica

    Autrice del libro “Ricette di salute e bellezza con gli oli essenziali

     

    Non perdere mai nemmeno un articolo. Iscriviti alla mia Newsletter!


    © RIPRODUZIONE RISERVATA