Depura il tuo corpo dopo le feste con gli oli essenziali

Depura il tuo corpo dopo le feste con gli oli essenziali

I segni lasciati dalla feste di Natale e di Capodanno sono spesso evidenti: pesantezza, qualche kilo in più, pancia gonfia, ritenzione idrica più accentuata e pelle spenta.

Purtroppo l’aumento di cibo durante le feste costringono l’apparato digerente e gli organi emuntori, cioè quelli che si occupano di eliminare dal nostro corpo le sostanze di rifiuto e le tossine come il fegato, la pelle, i polmoni, i reni e i vasi linfatici, ad uno sforzo notevole per poter smaltire tutto il cibo e per poterlo eliminare correttamente dall’organismo.

 

In questo periodo quindi è molto utile usare alcuni oli essenziali capaci di disintossicare l’organismo, eliminare le scorie e le tossine e rendere più “leggero” il lavoro degli organi emuntori.

 

Tra gli oli essenziali migliori per questo lavoro di “pulizia” troviamo:

  • Mandarino: contrasta i gonfiori addominali, stimola la funzione digestiva dello stomaco e la funzione disintossicante del fegato e promuove il riassorbimento dei liquidi in eccesso stimolando la circolazione linfatica.
  • Pompelmo: rimuove gli accumuli di tossine e di liquidi, stimola il flusso linfatico, è un ottimo diuretico, stimola la digestione e il lavoro del fegato perché aumenta la produzione di bile.
  • Ginepro: possiede ottime capacità diuretiche e depurative, elimina le scorie e le tossine e stimola la diuresi.

 

Puoi usare un solo olio essenziale a tua scelta (20 gocce in 2 cucchiai di olio vettore o crema per il corpo) oppure puoi preparare una miscela unendo:

  • 10 gocce di olio essenziale di Pompelmo, 10 gocce di olio essenziale di Mandarino e 2 cucchiai di olio vettore (Mandorle dolci, Jojoba etc) o crema corpo

 

oppure puoi unire:

 

  • 10 gocce di olio essenziale di Pompelmo, 10 gocce di olio essenziale di Ginepro e 2 cucchiai di olio vettore (Mandorle dolci, Jojoba etc) o crema corpo.

 

La miscela va conservata in un contenitore di vetro scuro e ne va spalmata un pochino sulla pianta dei piedi una volta al giorno per almeno 2 settimane.

 

di Borghi Federica