Ecco come gli oli essenziali agiscono nel tuo corpo attraverso l'applicazione cutanea

Ecco come gli oli essenziali agiscono nel tuo corpo attraverso l'applicazione cutanea

Molte persone non sanno che gli oli essenziali usati in Aromaterapia riescono a entrare nel flusso sanguigno del corpo e agiscono come catalizzatori per creare il giusto bilanciamento nelle cellule e negli organi.

Quindi oggi facciamo un piccolo viaggio insieme alle molecole che formano un olio essenziale che entra nel tuo organismo. Innanzitutto è importante dire che le molecole di questi preziosi oli sono di dimensioni davvero molto piccole e questa loro caratteristica permette loro di penetrare senza nessuna difficoltà fin negli strati piu' profondi della pelle usando come passaggio i pori, le ghiandole sudorifere e i follicoli di peli e capelli.

Quando un olio essenziale diluito viene applicato e massaggiato sulla pelle le sue molecole partono dallo strato superiore della pelle, l'epidermide, fino allo strato piu' profondo. Una volta arrivate qui le molecole vengono intercettate e raccolte dai capillari presenti nel derma che poi le trasportano e le fanno passare lungo le arterie e le vene di tutto il corpo. Ora le nostre molecole sono all'interno del flusso circolatorio e sapete quanto tempo ci hanno messo? Il tempo varia a seconda del tipo di olio essenziale ma i piu' veloci impiegano anche meno di 20 minuti!

Come ho scritto nel mio libro "Le basi dell'Aromaterapia" gli organi del corpo sembrano avere delle preferenze verso determinati oli essenziali, come se sapessere quale puo' guarirli o aiutarli. Ad esempio l'olio essenziale di Rosmarino viene spesso trovato in quantità maggiore nell'intestino, come se durante il passaggio nel sangue l'intestino captasse le molecole di olio essenziale di Rosmarino e lo raccogliesse per usarlo in caso di bisogno.

Le molecole di olio essenziale, una volta finito il loro viaggio nelle cellule e negli organi e aver rilasciato le loro proprietà curative, vengono eliminate dal corpo in un tempo che va dalle 4 alle 24 ore (a seconda del tipo di olio). Prima vengono "lavorate" dal fegato per diventare solubili in acqua (perchè gli oli essenziali si sciolgono nei grassi ma non nell'acqua) e poi vengono fatte passare attraverso i reni ed eliminate con l'urina. 

Ci sono alcuni fattori che possono influenzare l'assorbimento degli oli essenziali per via cutanea. Infatti è importante valutare la condizione dell'epidermide perchè, ad esempio, gli eczemi possono ostacolarne l'assorbimento mentre ad esempio la psoriasi lo facilita. Il bagno caldo, la doccia o il bendaggio della zona del corpo in cui applichiamo gli oli aumentano l'assorbimento perchè il calore creato apre i pori della pelle. Infine anche la viscosità degli oli vettore (indispensabili per diluire gli oli essenziali che non devono essere usati puri) puo' aumentare o diminuire l'assorbimento perchè, ad esempio, un olio leggero come quello di Vinaccioli viene assorbito meglio e piu' velocemente di un olio piu' pesante come quello di Avocado. 

Gli oli essenziali ti aspettano ancora perchè oggi ho parlato di come vengono assorbiti attraverso la pelle ma prossimamente parlerò di come vengono assorbiti attraverso il loro modo piu' prezioso e caratteristico che li ha resi famosi in tutto il mondo: il respiro. 

di Borghi Federica

Se questo consiglio ti è piaciuto iscriviti alla Newsletter di "Mondo Naturale" per ricevere ogni settimana in regalo i miei suggerimenti di benessere, bellezza e salute con gli oli essenziali.
Per iscriverti devi semplicemente cliccare sulla busta da lettere in basso e seguire le semplicissime istruzioni.