I modi per applicare e assumere gli oli essenziali

I modi per applicare e assumere gli oli essenziali

PER VIA CUTANEA

(NON E’ RICHIESTA UNA PARTICOLARE PRESCRIZIONE MEDICA E SI POSSONO USARE ANCHE OLI ESSENZIALI NON A USO ALIMENTARE PURCHE’ PURI AL 100%)

Massaggio
Versare 20 – 30 gocce di olio essenziale in 50 ml di olio vettore (come olio di Mandole dolci, olio di Vinacciolo, olio di Nocciola, olio di Girasole etc) o di crema neutra.

In base all’area da trattare e all’intensità del dolore o del disturbo si può variare il numero di gocce degli oli essenziali.

Generalmente la diluizione di un olio essenziale avviene aggiungendo alcune gocce in un altro tipo di olio chiamato vettore o base che serve non solo per rendere meno concentrato l’o.e. ma anche per diffonderlo su una superficie maggiore della pelle.

 La diluizione dipende molto dal problema che si vuole affrontare e dall’estensione della parte su cui si vuole agire ma generalmente le quantita’ usate sono queste:

1) Diluizione allo 0 .25% (2 gocce ogni 4 cucchiai da tavola di olio vettore)
Questa diluizione molto bassa viene usata sui bambini al di sopra dei 2 anni (e comunque dopo autorizzazione del medico).

2) Diluizione al 1% (2 gocce ogni cucchiaio da tavola di olio vettore)
Questa diluizione viene usata sui bambini sopra i 6 anni, sulle donne in gravidanza, sugli anziani, sulle persone con pelle particolarmente sensibile, sulle persone con un sistema immunitario compromesso o particolarmente delicato o con altri problemi di salute gravi.
Solitamente è anche la diluizione che si usa quando si deve  massaggiare l’olio su una vasta area del corpo.

3) Diluizione al 2% (4 gocce per ogni cucchiaio da tavola di olio vettore)
E’ ideale per la maggior parte degli adulti e nella maggior parte delle situazioni.  Questa è anche una buona diluizione per la cura quotidiana della pelle sia per il viso che per il corpo.

4) Diluizione al 3% (6 gocce per ogni cucchiaio da tavola di olio vettore)
Questa diluizione serve per risolvere un problema di salute temporaneo come ad esempio un infortunio muscolare o una congestione delle vie respiratorie.
Sulla base del problema e della gravita’ questo tipo di diluizione limitata nel tempo puo’ arrivare fino al 10%, ovviamente la percentuale dipendera’ dalle condizione della persona e dagli oli essenziali utilizzati.

5) Diluizione al 25% (50 gocce per ogni cucchiaio da tavola di olio vettore)
Questa diluizione puo’ essere giustificata in caso di dolori particolarmente forti e che hanno bisogno di un’azione altrettanto forte come un crampo muscolare, una botta accidentale con la formazione di lividi o un dolore articolare particolarmente acuto.
Ovviamente l’uso deve essere di poche ore, al massimo un giorno o due.

6) Senza diluizione
Esistono degli oli essenziali che per la loro delicatezza possono essere usati anche puri come l’olio essenziale di Lavanda o l’olio essenziale di Tea Tree.
Vale comunque la regola generale che non devono essere usati su zone troppo estese e comunque mai piu’ di una goccia per zona.

Gli oli essenziali hanno una caratteristica molto particolare, che danno risultati sicuri ed efficaci in basse diluizione per cui non servono molte gocce per godere dei loro meravigliosi benefici.

Maniluvi e Pediluvi
Versare 5 gocce di olio essenziale in un cucchiaino da caffe’ di miele e lasciarlo sciogliere in una bacinella di acqua calda. Immergere mani e/o piedi per almeno 10 minuti.

Bagno parziale (semicupio)
Versare 10 gocce di olio essenziale in un bicchiere di latte intero e versarlo in una bacinella capiente che consenta di immergersi solo fino al punto vita. Rimanere per almeno 10 minuti.

Bagno totale
Versare 20 gocce di olio essenziale in un bicchiere di latte intero e versarlo nella vasca piena di acqua calda. Immergersi per almeno 15 minuti. Oppure mescolare 4 cucchiai pieni di miele con 20 gocce di olio essenziale e sciogliere nell'acqua non troppo calda.


Doccia
Versare 3 gocce di olio essenziale sulla spugna bagnata e massaggiare tutto il corpo. Procedere con il lavaggio usando bagnodoccia o sapone neutri.

Impacchi o compresse    
1) impacco caldo: versare 5 gocce di olio essenziale in una tazza di latte intero scaldato, immergere un panno pulito, un fazzoletto o una pezzuola di cotone, strizzarlo per togliere il latte in eccesso e applicare sulla parte da trattare per almeno 15 minuti.

2) impacco freddo:  versare 5 gocce di olio essenziale in una tazza di latte intero tenuto in frigo, immergere un panno pulito, un fazzoletto o una pezzuola di cotone, strizzarlo per togliere il latte in eccesso e applicare sulla parte da trattare per almeno 15 minuti.

Impacco di argilla
Versare 1 cucchiaio di argilla verde in una piccola ciotola e versare acqua fino a farlo diventare un impasto abbastanza denso ma morbido, aggiungere 5 gocce di olio essenziale e applicare sulla parte da trattare per almeno 10 minuti. Risciacquare accuratamente.

Irrigazioni interne (vaginali e anali)
Miscelare 2 gocce di olio essenziale in mezzo cucchiaio di miele da sciogliere in un bicchiere di acqua e procedere alle irrigazioni interne.

   

PER VIA AEREA

(ANCHE IN QUESTO CASO NON E’ RICHIESTA UNA PRESCRIZIONE MEDICA E SI POSSONO UTILIZZARE ANCHE OLI ESSENZIALI NON A USO ALIMENTARE PURCHE’ PURI AL 100%)

Soffumigi e vapori
Sciogliere 10 gocce di olio essenziale in un cucchiaino di miele e versare il tutto in mezzo litro di acqua bollente. Mettersi con il viso sopra all’acqua e coprire la testa con un asciugamano per non disperdere il vapore.  Respirare i fumi per almeno 15 minuti.

Diffusori elettrici ambientali
Versare dalle 5 alle 15 gocce di olio essenziale in un apposito diffusore per essenze (le gocce variano in funzione della grandezza della stanza, solitamente 10 gocce sono sufficienti per una stanza di circa 20-25 mq).

Bruciatori di essenze
Versare nella conca in alto 2 o 3 cucchiai di acqua con 5 gocce di olio essenziale. Accendere la candela sottostante per disperderne il profumo.

Profumo spray/deodorante
Miscelare 10 gocce di olio essenziale in 2 cucchiai di alcool alimentare a 95 gradi (acquistabile nei supermercati al reparto liquori) e aggiungere 5 cucchiai di acqua (possibilmente quella demineralizzata che si usa per il ferro da stiro). Agitare bene prima dell’uso.

Fazzoletto
Versare 1 o 2 gocce di olio essenziale puro su un fazzoletto e inspirarne il profumo almeno 5-6 volte al giorno.



PER VIA ORALE

(ATT.NE  - QUESTI METODI SONO DA USARE SOLO SU PRESCRIZIONE MEDICA E SOLO CON OLI ESSENZIALI AD USO ALIMENTARE)

Con il latte intero
Versare 2 gocce di olio essenziale in un cucchiaio da minestra di latte da deglutire.

Con il miele
Versare 1 goccia di olio essenziale in un cucchiaino di miele da caffe’, il miele va sciolto lentamente in bocca.

Con l’alcool diluito
Versare 2 gocce di olio essenziale in un cucchiaino da caffe’ di alcool alimentare a 95 gradi (acquistabile nei supermercati al reparto liquori) da diluire con un cucchiaio da minestra di acqua e da deglutire.

Con una zolletta di zucchero
Versare 1 goccia di olio essenziale sulla zolletta e lasciarla assorbire, sciogliere lentamente in bocca.  

Gargarismi e/o risciacqui in bocca
Versare e amalgamare bene  2-3 gocce di olio essenziale in un cucchiaino di miele e sciogliere il tutto in un bicchiere di acqua. Effettuare 5 – 6 gargarismi o risciacqui. (questo metodo puo’ essere fatto anche senza parere medico ma è importante non ingerire il liquido e usare oli essenziali ad uso alimentare).  

Scritto da Borghi Federica