I segreti del Geranio: dalla pianta all'olio essenziale

I segreti del Geranio: dalla pianta all'olio essenziale

La storia del geranio: dall'Africa al mondo intero

Il geranio è una pianta originaria del Sudafrica, ma grazie alla sua bellezza e alle sue qualità ornamentali, si è diffuso ormai su tutti i balconi del mondo. In Europa, il geranio arrivò nel XVII secolo sulle rotte dei coloni inglesi e olandesi e, pochi anni più tardi, vennero scoperte anche le sue proprietà astringenti e cicatrizzanti. Per questo motivo venne inizialmente utilizzato come rimedio naturale per le ferite e per le emorragie, per poi estendersi fino agli altri campi. Oggi l'olio essenziale di Geranio viene impiegato nella cosmesi, nella produzione di liquori e anche di prodotti alimentari.

Alcune informazioni sulla pianta del geranio

In natura, il geranio può vantare un numero elevato di specie esistenti perchè ne esistono più di 200, ma se guardiamo il numero di quelle utili all'estrazione dell'olio essenziale, rimarremo alquanto stupiti perché ne esistono soltanto quattro.
Il migliore olio essenziale di Geranio si ottiene dalla varietà Bourbon, proveniente dall'isola de La Réunion, situata nell'Oceano Indiano. Grazie alle condizioni climatiche praticamente perfette, l'essenza che se ne ricava ha un profumo molto ricco, simile per certi versi a quello della rosa. Il processo dell'estrazione avviene sul posto e di solito viene effettuato attraverso la distillazione mediante corrente di vapore dalla pianta intera.

Olio essenziale di Geranio: caratteristiche ed effetti sulla psiche

L'olio essenziale di Geranio si presenta come un olio color verde chiaro, con una fragranza molto decisa, ma nello stesso tempo fresca e dolce. I suoi toni floreali sono inoltre importanti per la cura delle note di cuore, che è anche il gruppo aromatico a cui appartiene l'olio essenziale di Geranio.
L'olio svolge un'azione rilassante sul sistema nervoso, riequilibrandolo e donando effetti benefici sulla mente. Dona serenità, chiarezza di pensiero e ha anche un rinomato potere antidepressivo.

Olio essenziale di Geranio: per quali disturbi può essere utilizzato

Le notevoli proprietà rilassanti del olio essenziale di Geranio lo rendono un rimedio naturale contro i crampi e i dolori mestruali. Ma non è tutto, viene anche molto utilizzato in ambito cosmetico perché, grazie ai suoi effetti dermotrofici, provvede a normalizzare il funzionamento delle ghiandole sebacee e nello stesso tempo a tonificare e idratare la pelle in profondità.

Le sue qualità antisettiche, unite ad un potente effetto astringente e anti-infiammatorio, lo  rendono un rimedio naturale molto efficace per contrastare l'acne e altre impurità della pelle, come brufoli e punti neri.
Inoltre è in grado di combattere la couperose, le cicatrici e le smagliature dovute alla gravidanza o ad una variazione importante di peso improvvisa. L'olio essenziale di Geranio è ottimo anche per contrastare in modo deciso la cellulite, poiché svolge un'intensa azione stimolante sui liquidi corporei e dà sollievo in presenza di disturbi della circolazione.

L’olio essenziale di Geranio è molto utile anche in caso di disturbi alle vie respiratorie, di mal di gola o faringite e malesseri di origine infiammatoria che possono svilupparsi nel cavo orale. Può essere utilizzato anche come analgesico per contrastare mal di testa, neurite, emicrania e altre nevralgie.

Olio essenziale di Geranio: gli usi in casa

L'olio essenziale di Geranio può essere utilizzato anche in casa sia per profumare l'ambiente sia per allontanare gli insetti ed è uno degli oli essenziali migliori per tenere lontane le zanzare d’estate.

di Borghi Federica

Se questo articolo ti è piaciuto iscriviti alla Newsletter di "Mondo Naturale" per ricevere ogni settimana in regalo i miei suggerimenti di benessere, bellezza e salute con gli oli essenziali (l'invio della Newsletter avviene solitamente il martedi').
Per iscriverti devi semplicemente cliccare sulla busta da lettere in basso e seguire le semplicissime istruzioni.