Olio essenziale di Pepe Nero: il profilo completo

Olio essenziale di Pepe Nero: il profilo completo

L’olio essenziale di Pepe Nero (Piper Nigrum) è una delle essenze aromatiche piu’ indicate nella stagione invernale perchè ha delle qualità di calore e confort che sono adatte quando fuori le temperature sono rigide.
L’olio essenziale viene ricavato per distillazione del frutto secco e la qualità migliore viene prodotta in India.
Viene principalmente usato per stimolare la digestione, aumentare la circolazione sanguigna (e quindi la temperatura del corpo), ridurre i disturbi respiratori e rafforzare il sistema immunitario.

A livello terapeutico: stimola il processo digestivo, elimina coliche, flatulenza, dolori di stomaco e costipazione dovute principalmente a problemi alimentari. Massaggiato sull’addome (diluire 5 gocce di olio essenziale di Pepe nero in un cucchiaio di olio di Mandorle dolci) in senso orario facilita il transito intestinale, elimina i dolori e i crampi allo stomaco, riduce i gonfiori addominali.
Ha un eccellente effetto diuretico che aiuta l’attività renale e permette una piu’ facile eliminazione dei liquidi stagnanti.
Inoltre stimola la circolazione sanguigna rallentata, anche in caso di artrite o edemi. (In caso di artrite pero’ non deve essere presente un’infiammazione importante perchè il calore generato dall’olio puo’ peggiorare il gonfiore).
L’olio essenziale di Pepe Nero è ottimo per eliminare i crampi mestruali e stimola gli organi riproduttivi. Molto utile in caso di anemia durante il ciclo perchè favorisce la produzione di cellule del sangue e quindi è di supporto in caso di ciclo mestruale abbondante.
L’olio essenziale di Pepe Nero, proprio per la sua attività sugli organi riproduttivi, è considerato un eccellente afrodisiaco.
Massaggiato sulle articolazioni (5 gocce in un cucchiaio di olio di Mandorle dolci) allevia la rigidità muscolare. E’ anche un ottimo antidolorifico naturale che agisce in profondità nelle articolazioni per ridurre gli accumuli di acido e per rilasciare le tossine. Queste ultime verranno poi eliminate piu’ facilmente grazie al maggior afflusso di sangue e alla stimolazione renale fornite dall’azione dell’olio essenziale.
E’ molto efficace per curare disturbi respiratori causati da catarro e muco grazie alle sue capacità di “essiccare” e trasportare i liquidi. Massaggiato sulla parte alta della schiena calma la tosse, scalda il corpo in presenza di brividi da raffreddore e influenza e riduce la febbre.

A livello cosmetico: l’olio essenziale “smuove i liquidi”, questo significa che è uno degli oli piu’ usati per trattare la cellulite. Stimola efficacemente la circolazione stagnante, libera dalle tossine e smobilizza gli accumuli adiposi. Per la sua azione riscaldante pero’ è sicuramente consigliato utilizzarlo durante la stagione invernale.

A livello emotivo: è un’ottimo stimolante mentale. Favorisce la concentrazione e conduce il pensiero fino all’obiettivo prefissato.  L’energia emotiva che crea si espande anche su tutto l’organismo. E’ l’olio essenziale ideale per chi tende a sonnecchiare durante il giorno (è sufficiente versare una goccia su un fazzoletto e inspirarne il profumo per un minuto o due durante la giornata).

Controindicazioni: non usare in gravidanza e sui bambini di qualsiasi età.

Scritto da Federica Borghi